RcAuto. Portarsi sempre dietro la polizza? Il Paese dei quaquaraqua

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Era il 18 ottobre 2015, ed era entrata in vigore una norma che stabiliva il non obbligo di esposizione del pagamento e della validita’ della polizza RcAuto, nonche’ di non doversi portare dietro nulla: tutto centralizzato e informatizzato e, in caso di controllo da parte dell’autorita’ di polizia, i controlli avrebbero confermato o meno l’ottemperanza dell’automobilista all’obbligo dell’assicurazione. Ma qualcosa non ha quadrato e, a quasi un anno di distanza, l’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) ha emesso una circolare (1) con cui ha evidenziato che, essendo alti ed aumentati i rischi di essere trovati in difetto pur essendo in regola, e’ meglio portarsi dietro il certificato di assicurazione da esibire, l’attestazione di avvenuto pagamento del premio e copia del contratto (tre cose 3), per due motivi: – le banche dati dell’autorita’ non sono sempre aggiornate; – alcune assicurazioni estendono la copertura assicurativa, in attesa del rinnovo, oltre le due settimane rituali successive alla scadenza; e questo nelle banche dati dell’autorita’ -ammesso che la propria polizza risulti- non e’ riportato. Questo perche’, nonostante l’informatizzazione operativa da quasi un anno, “carta canta”, cioe’ il supporto cartaceo e’ prevalente rispetto a tutto; e non e’ possibile effettuare il sequestro del […]

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *