Vacanze: come ottenere assistenza sanitaria in ogni Paese

Vacanze: come ottenere assistenza sanitaria in ogni Paese
FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Con i bagagli ormai pronti i farmaci essenziali in valigia tanti italiani stanno per partire per le tanto sospirate vacanze all’estero. Vacanze in salute per tutta la famiglia: ecco come fare Non bisogna però dimenticare un elemento importante l’assistenza sanitaria . Sarebbe infatti opportuno informarsi sulle prestazioni sanitarie fornite gratuitamente nel Paese ospitante. Spesso, nelle mete di grande flusso turistico è possibile che le Asl attivino la Guardia Medica Turistica . Si tratta di un servizio di assistenza sanitaria per i non residenti . Per informazioni contattate l’URP delle ASL interessate. Se invece vi recate all’estero , rimanendo però in uno Stato europeo potete presentarvi direttamente presso un medico o una struttura sanitaria pubblica. Presentate la TEAM (la tessera europea assicurazione malattia) che trovate sul retro della tessera sanitaria . Con questa avrete diritto a ricevere prestazioni alle medesime condizioni dei cittadini dello Stato Ospitante. Ricordate che il servizio è gratuito, fatta eccezione per qualche ticket non rimborsabile . Francia e Svizzera esigono però il pagamento dei servizi . Potete chiedere il rimborso all’istituzione competente del posto o alla ASL al rientro in Italia presentando la ricevuta e la documentazione allegata, come riportato su Policlinico News. Per quanto riguarda […]

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Assicurazione malattia privata – ne abbiamo veramente bisogno?

La voce del consumatore Share:  SHARE  TWEET (Centro Tutela Consumatori Utenti) – Sempre più spesso ci troviamo di fronte ad agenzie di assicurazione, banche o siti online che offrono prodotti assicurativi che dovrebbero coprire eventuali spese sanitarie in strutture private, e ci si chiede se effettivamente ne abbiamo bisogno. L’assicurazione malattia privata copre i costi che potrebbero essere sostenuti a seguito di un trattamento in una struttura privata a causa di un infortunio o malattia. Stiamo parlando di costi che potrebbero essere effettivamente sostenuti dal settore sanitario pubblico, se ci si rivolgesse ad una struttura pubblica. Ma da qualche tempo, si va dicendo che il nostro sistema sanitario pubblico stia diminuendo il numero e la qualità delle prestazioni, aumentando così la richiesta di trattamenti in strutture private. Si cerca di far passare l’idea che la copertura delle prestazioni nel sistema sanitario pubblico sia sempre meno disponibile, indirizzando i cittadini verso le strutture private. La realtà però é ben diversa! Il sistema sanitario pubblico infatti, con tutte le mancanze che si possono riconoscere, può ancora fornire servizi di alta qualità, e di conseguenza, un’assicurazione malattia privata ad oggi, non è certo necessaria! I consumatori, a seconda della vita […]

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Sanità integrativa, le assicurazioni: nostro ruolo determinante per garantire la sostenibilità del Ssn

Sanità integrativa, le assicurazioni: nostro ruolo determinante per garantire la sostenibilità del Ssn

Secondo l’associazione delle imprese assicuratrici serve “un framework analogo a quello della previdenza, con il ruolo centrale attribuito alle prestazioni pubbliche e un ruolo complementare affidato agli operatori privati, in linea con scelte già compiute in altri Paesi europei” “Come nel caso della previdenza, anche nel campo della sanità e dell’assistenza l’assicurazione può svolgere un ruolo determinante nel garantire la sostenibilità del sistema nel lungo termine”. Così Maria Bianca Farina , presidente di Ania (Associazione nazionale imprese assicuratrici), ha introdotto il tema della “partnership” fra pubblico e privato in sanità nella sua relazione annuale presentata all’assemblea 2016 dell’associazione. “Negli ultimi 20 anni – spiega Farina – la spesa pubblica per la sanità è cresciuta a tassi superiori a quelli del Pil in tutti i Paesi Ocse. Negli stessi Paesi, l’incidenza media sul Pil della spesa pubblica per sanità e assistenza, oggi pari a circa il 6%, è prevista salire al 9% nel 2030 e al 14% nel 2060. L’Italia non fa eccezione a questi trend. Il peso della spesa sanitaria pubblica rispetto al PIL è grosso modo in linea con quello degli altri maggiori Paesi europei, ma è di tutta evidenza che una sua crescita significativa non sarebbe sostenibile. […]

FAI SUBITO UN PREVENTIVO GRATUITO! Inserisci EMAIL e clicca INVIA

Auto-assicurazione delle aziende sanitarie. Una soluzione che solleva perplessità

Tweet stampa L’attuale sistema della responsabilità professionale medica si basa notoriamente sull’assicurazione obbligatoria, come le altre professioni. Orientamento mantenuto nel Ddl Gelli. Ma il rischio malpractice si concentra prevalentemente sulle aziende sanitarie che però faticano a trasferire quota significativa del rischio alle assicurazioni. 06 LUG – Il disegno Gelli torna dal Senato alla Camera con innumerevoli modifiche e rimane impostato sull’obbligo assicurativo dei medici. Pur in assenza di un mercato assuntivo adeguato. Peraltro il grosso del rischio di med-mal si concentra sulle aziende sanitarie. Che sono talora senza assicurazione (in c.d. auto-assicurazione). Oppure vengono garantite da polizze che coprono quota non prevalente del rischio med-mal. Ma allora dov’è la “medicina (obbligatoriamente) assicurata”? Ma il rischio med-mal è effettivamente assicurato? L’attuale sistema della responsabilità professionale medica (medical malpractice, in breve, med-mal) si basa notoriamente sull’assicurazione obbligatoria, come le altre professioni. Orientamento che è stato mantenuto anche nel corrente disegno di legge Gelli, ora di ritorno (con varie modifiche) dal Senato alla Camera, dopo la sua prima approvazione. Ma il rischio med-mal si concentra prevalentemente sulle aziende sanitarie – come è logico – mentre i medici che esercitano la libera professione ne costituiscono una porzione ridotta. Ciò risulta dalla loro minore […]

Assicurazione Sanitaria Viaggio USA

Assicurazione Sanitaria Viaggio USA

La guida completa alla scelta dell’assicurazione sanitaria USA Questo sito nasce con lo scopo di fare chiarezza su un argomento che sta sicuramente a cuore a tutti coloro che stanno organizzando un viaggio negli Stati Uniti d’America, l’ assicurazione sanitaria USA . Ormai online è possibile trovare tante offerte diverse, con caratteristiche e prezzi decisamente variegati, così tante da potersi lecitamente sentirsi persi. I miei consigli sull’assicurazione viaggio USA Per prima cosa vorrei presentarmi, mi chiamo Andrea Tobanelli, sono laureato in Economia e Mangement, sono iscritto nel registro degli intermediari assicurativi (RUI sez. B come inoperativo) e soprattutto sono un grandissimo appassionato di viaggi negli Stati Uniti , passione che mi ha portato a creare nel 2009 il portale myusa.it, uno dei punti di riferimento per tutti coloro che organizzano un viaggio in USA. Sono andato negli Stati Uniti davvero tante volyte, non ricordo nemmeno quante: nonostante ciò continuo ad emozionarmi ogni volta che vado, scoprendo sempre cose nuove. nei miei viaggi ho stipulato vari prodotti assicurativi , ho provato a capirci qualcosa. Poi ho deciso che avrei sostenuto l’esame per iscrivermi al Rui che non è propriamente una passeggiata. Oggi posso dire di poter guardare alle polizze, sia […]

Assistenza sanitaria all’estero, Europa e Usa: ecco come accedere alle cure mediche fuori dall’Italia

Assistenza sanitaria all’estero, Europa e Usa: ecco come accedere alle cure mediche fuori dall’Italia

Conoscere le regole dell’ assistenza sanitaria all’estero e, in particolare, in Europa e in Usa è fondamentale per chi viaggia ma anche per chi ha in programma brevi o prolungati periodi fuori dall’Italia: in questo articolo vi spieghiamo come funziona e come accedervi. Essere a conoscenza delle regole inerenti l’ assistenza sanitaria all’estero è fondamentale sia per chi viaggia sia per chi, ad esempio, è costretto per studio o per lavoro a soggiorni più lunghi fuori dall’Italia: ma come funziona e come vi si accede? Prima di entrare nel merito, dobbiamo fare una distinzione tra Europa e – in questo caso – Stati Uniti d’America : se i cittadini italiani hanno infatti diritto all’assistenza medica in tutti gli Stati europei , per chi si reca in America o in altri Paesi non UE le regole potrebbero essere più complesse. In quanto cittadino UE, ogni italiano ha diritto all’assistenza medica in tutti i Paesi membri e gode altresì degli stessi diritti dei cittadini del Paese in cui si trova: in generale, però, è bene di munirsi della tessera europea di assicurazione malattia ( TEAM ) prima di recarsi in un altro Paese per velocizzare, ad esempio, le pratiche di rimborso […]

“Polizze sanitarie, senza tacito rinnovo aumenti certi”

“Polizze sanitarie, senza tacito rinnovo aumenti certi”

Stop al tacito rinnovo nelle polizze Danni e rischio aumenti per gli assicurati. A decretarlo è stato il Senato che in commissione Industria al Senato ha approvato un emendamento al ddl Concorrenza che di fatto proibisce il rinnovo automatico delle coperture assicurative come quelle sanitarie che dovranno essere sottoscritte ogni anno di nuovo. Non c’è copertura temporanea Con due effetti stigmatizzati dal presidente di Konsumer Italia Fabrizio Premuti : “ Senza alcun periodo di comporto (i giorni in cui, nonostante sia scaduta, una polizza continua a “coprire” l’assicurato, nella Rc-auto sono pari a 15 giorni, ndr) si lasciano prive milioni di persone che potrebbero essere sotto terapia o sotto accertamenti. Inoltre l’eliminazione del tacito rinnovo può prevedere la possibilità di aumenti in corsa su polizze che, per propria natura, possono essere soggette a sinistri multipli su assicurati che diventano a rischio nel percorso”. Di anno in anno, invecchiando , il rischio dell’assicurato può aumentare e con esso anche il premio assicurativo. “Cittadini sotto scacco” “Una cosa è aver abolito il tacito rinnovo sulla Rc-auto, che rende cosi più facile cambiare di anno in anno compagnia per risparmiare sulla polizza”, precisa Premuti, “altra cosa farlo nel ramo Danni senza rendersi […]

C’era una volta il National Health Service. La sanità britannica nell’occhio del ciclone. Parliamone, prima che accada anche da noi

Tweet Anni di tagli hanno messo in ginocchio la sanità del Regno Unito. Ora arriveranno 10 miliardi sterline per ammodernare il sistema e il parco tecnologico. Ma i conti della spesa corrente non tornano e il rischio è quello di ticket per tutti i servizi: dal medico di famiglia all’ospedale. E in Italia? Vorrei una discussione limpida scevra da pregiudizi perché il tema non è vogliamo o no un SSN, ma come lo vogliamo e se le risorse sono scarse 02 APR – Il Chartered Institute of Public Finance, (CIPFA) l’istituto di finanza pubblica britannico, mette in guardia i ministri del Governo britannico sulla valutazione del NHS: le risorse sanitarie devono aumentare, bisogna colmare le lacune di alcuni servizi in sofferenza, e questo anche per evitare che la compartecipazione dei pazienti alla spesa aumenti ulteriormente fino al punto di far pagare il cittadino per l’accesso agli ambulatori dei medici di medicina generale e per lo stesso pronto soccorso o addirittura per i pasti e il consumi di elettricità relativo al loro ricovero in ospedale. Tutto questo potrebbe infatti accadere a meno che si trovino soluzioni migliori a medio e lungo termine per il finanziamento del NHS . Contributi per […]

GenialDent, l’assicurazione dentistica online

GenialDent, l’assicurazione dentistica online

Che prestazioni offre l’assicurazione GenialDent? Ci sono tariffe agevolate? Prestazioni gratuite di cui si può fare menzione? Genialloyd spiega ogni cosa sul sito ufficiale della compagnia, al fine di invogliare color che temono i dolori dentali, all’acquisto di questa interessante protezione. Per spiegare vantaggi e particolarità dell’assicurazione GenialDent, ci sono una serie di domande e risposte che possono soddisfare la più parte delle esigenze formative delle famiglie. Ecco le FAQ essenzionali. Come posso inserire gratuitamente mio figlio che ha meno di 14 anni nella polizza? Per avere l’estensione gratuita delle prestazioni della card Dentist@ Geniale è necessario aver stipulato due polizze GenialDent nel nucleo famigliare (ad esempio madre-padre) e inviare una email indicando i dati del/dei figli (nome, cognome, codice fiscale, data nascita, indirizzo) e delle due polizze GenialDent (contraente e numero di polizza). E’ garantita una risposta entro 2 giorni lavorativi. Dove trovo l’elenco aggiornato dei dentisti e centri medici convenzionati? Ecco l’elenco aggiornato dei centri convenzionati . Come faccio a prenotare una visita in un centro convenzionato? Scegli nell’elenco dei centri convenzionati il dentista che preferisci e contattalo per chiedere un appuntamento. Prima visita, preventivo, ablazione del tartaro, radiografie e panoramiche sono sempre gratuiti oltre ad altre […]

Unisalute: tutto quello che c’è da sapere su l’assicurazione sanitaria del gruppo Unipol

Unisalute è l’assicurazione sanitaria del gruppo Unipol che tratta appunto tutto ciò che riguarda le assicurazioni sulla salute in generale. Si tratta della prima assicurazione sanitaria presente in Italia e può contare su sedi sparse su tutto il territorio italiano. La società offre vari tipi di servizi a seconda dell’area sanitaria di riferimento e delle esigenze dei clienti. Ad esempio, Unisalute propone un’assicurazione dedicata alle cure dentarie. Questo servizio costa 190 euro all’anno e le spese comprendono ad esempio la visita e la pulizia dei denti in via del tutto gratuita. Potrai scegliere di recarti nello studio odontoiatrico che più preferisci. L’assicurazione mette a tua disposizione 1500 euro per le cure meno frequenti e inoltre potrai godere di tariffe speciali in tutti gli studi convenzionati. Andiamo a scoprire i dettagli nel particolare: Il piano, se hai tra i 18 anni e i 65 anni, copre gli interventi chirurgici per un massimale di 1500 euro per persona. Esso copre anche le cure odontoiatriche a seguito di incidenti stradali con un massimale annuo di 2000 euro per persona. Potrai inoltre godere di sconti e di servizi di consulenza telefonica. Se invece la persona che ha dai 3 ai 17 anni, il […]